Cena al fresco low cost ma di qualità

 
A volte la cucina è ottima ma i prezzi sono alti, altre volte il prezzo è contenuto ma il cibo non è un granché: come si fa a trovare un ristorante economico e di buona qualità?

Scegliere dove andare a cena non è sempre facile. Al momento di decidere se entrare in un ristorante o cercarne un altro, siamo influenzati da molti fattori: l'allestimento della sala, la pulizia, il servizio, la presentazione dei piatti, la freschezza degli ingredienti, l'esistenza di opzioni per intolleranti e diete particolari, oltre al tipo di cucina e al costo. Tutti giocano un ruolo importante nella scelta, in misura più o meno grande a seconda di quello che cerchiamo.




Mangiare fuori è una forma di socialità, oltre che un piacere legato all'assaporare dei piatti preparati a regola d'arte. Si va al ristorante per mangiare in piacevole compagnia, in un ambiente conviviale e pulito, per vivere un'esperienza diversa dal solito in un contesto pubblico. Sbagliare il locale quindi può essere un vero peccato, perché rovinare una bella serata?

Ci sono molti buoni ristoranti in cui si mangia bene e si spende poco, ma altrettanti che sembrano spettacolari a primo impatto e si rivelano poi al di sotto delle aspettative, quando ormai è troppo tardi e siamo già seduti al tavolo. Per distinguerli e scegliere con un po' di saggezza, possiamo fare attenzione ad alcuni indizi.


ristorante economico e di qualità



Guardate il menu


Dalla semplice lettura del menu si può capire molto sulla qualità del ristorante. Quando il menu varia spesso, con “piatti del giorno” sempre diversi e a base di ingredienti stagionali, è un indicatore della freschezza degli stessi, che vengono preparati in base alla necessità e alla reperibilità dei prodotti.

Guardate la varietà delle proposte: se i piatti sono decisamente tanti, potrebbe capitare che non vengano preparati giorno per giorno ma siano conservati a lungo, o che si faccia largo uso di prodotti surgelati. Quando il menu include pietanze molto diverse, come specialità thai, sushi, steak house, sorge il sospetto che il luogo in cui stiamo per entrare non sia un melting pot di culture gastronomiche, ma piuttosto un locale che cerca di strafare per accontentare i gusti di tutti, spesso a discapito della qualità.

Spesso i piccoli ristoranti e le trattorie a conduzione familiare offrono pochi piatti ma buoni e preparati con cura. Lo fanno perché utilizzano pochi ingredienti ma di alta qualità, e possono garantirne sempre la disponibilità. Al momento di ordinare, di sicuro non si rischia di mandare in confusione la cucina.


menu ristorante


Leggete gli ingredienti e le descrizioni dei piatti. Un ristorante può dire di utilizzare ingredienti freschi e di prima scelta solo se effettivamente è così, quelli che fanno uso di prodotti surgelati o preconfezionati sono obbligati a dichiararlo.

I clienti sono spesso convinti di saper riconoscere la freschezza e la qualità di un piatto solo assaggiandolo, ma ciò è molto difficile in realtà anche per gli intenditori, perché non è quasi mai possibile distinguere un prodotto fresco e fatto in casa da uno identico ma industriale e contenente conservanti, grassi saturi, glutammato… Leggete proprio gli ingredienti scritti in piccolo nel menu: cercate le diciture DOP, DOC, biologico, km 0… sono dei buoni segnali per capire che cosa state ordinando.

Se invece trovare asterischi ovunque, significa che quasi tutti i piatti contengono alimenti surgelati. Lo capite anche guardando i prezzi: se sono davvero molto bassi, indicano per forza una qualità scadente della materia prima.


ingredienti biologici


Infine, diffidate da quei menu che abusano di diciture come: “spaghetti con salsa di pomodoro datterino biologico di Sicilia DOP, foglioline di basilico fresco km 0 e un filo di Olio Extra Vergine d'Oliva delle Colline Salernitane”.

Queste descrizioni servono soprattutto ad aumentare la percezione della qualità, più che a rappresentare il piatto in sé: danno l'idea che i prodotti siano selezionatissimi e pregiati, giustificandone il prezzo elevato.

Molti buoni ristoranti, magari piccoli o a conduzione familiare, hanno dei fornitori fidati di tutto rispetto, ma capita che non esaltino la freschezza dei loro ingredienti perché la danno per scontata. Ed effettivamente, un'attività seria di solito fa tutto da sé: il pane, le verdure sottolio, le chips, i dessert. Chiedete se pane e grissini sono di produzione propria, e risolverete il dubbio.




La carta dei vini


Il buon cibo va accompagnato da un buon vino, che sia un vino della casa o una pregiata bottiglia d'annata. L'assortimento della cantina dice molto sulla qualità generale di un ristorante, più è ricca e curata e più fa aumentare la stima del locale. Molti aprono la carta dei vini prima ancora di sfogliare il menu, per capire se sono di valore.

La selezione dei vini deve essere commisurata al livello del ristorante: le piccole trattorie possono avere vini da poche pretese, leggeri e da pasto; mentre un ristorante di fascia medio-alta deve offrire vini di assoluta qualità e saper consigliare i migliori abbinamenti con le pietanza.


selezione di vini ristorante



La cucina a vista


La cucina a vista di solito è una garanzia della qualità. Nessuno vorrebbe mostrare a tutti una cucina sporca e malmessa, dove il cuoco non fa che saltare da un fornello all'altro senza trovare spazio per poggiare gli strumenti e il cibo rimane abbandonato fuori dal frigo per ore.

Solo le cucine a cinque stelle sono aperte e in bella vista, e sono gestite da persone attente e pulite, hanno spazio per conservare tutti gli alimenti a portata di mano e i clienti possono vedere come viene preparato il loro piatto.

Non solo i più rinomati, anche i ristoranti low cost spesso hanno la cucina a vista, e sono proprio quelli che prestano più attenzione alla provenienza degli ingredienti e alla preparazione dei piatti.


cucina a vista ristorante



L'ambiente


La cura del locale e la pulizia sono le prime cose che si notano entrando in un ristorante, ma anche da fuori: se vedete un'insegna vecchia e pacchiana, le finestre impolverate, le tende sporche e le piante rinsecchite, tendenzialmente la stessa trascuratezza si rispecchierà in cucina. La pulizia è d'obbligo in qualsiasi ristorante, economico o rinomato che sia, e non vi sono scusanti.

La location è una delle caratteristiche che influenza maggiormente la scelta del ristorante. L'atmosfera accogliente, le luci, i colori sono le prime cose che notiamo e che ci trasmettono un senso di calore e allegria. Lo stile degli arredi deve essere coordinato e riflettere la filosofia del locale, meglio ancora se c'è un giardino estivo in cui poter gustare una cena al fresco low cost nella bella stagione.

Di solito i ristoranti di alto livello hanno un allestimento lussuoso, il che incide sui prezzi del coperto e del menu. I ristoranti low cost invece hanno un arredamento più semplice, e spesso per contenere i costi utilizzano mobili di recupero rinnovati e decorazioni fai da te. Questo permette loro di tagliare sulle spese complessive e tenere più bassi i prezzi delle portate.




Il servizio


Il servizio è una di quelle cose che permette di capire a colpo d'occhio il livello di un ristorante, per chi ha un minimo di conoscenza del settore o è abituato a cenare fuori casa. Vi sono alcune accortezze che segnalano se il personale volge la giusta attenzione al cliente, oppure tenderà ad ignorarlo per la maggior parte della cena.

Un servizio molto lento spazientisce anche il cliente più bendisposto, indipendentemente dalla qualità della cucina. Attendere mezz'ora per il secondo bicchiere di vino o per il dessert non fa piacere a nessuno, e fa sentire “abbandonati” dallo staff. Di solito accade nei posti molto affollati, ma anche quelli più tranquilli e intimi possono rivelare una cattiva gestione.

Per contro, non va bene nemmeno un servizio troppo rapido: se le portate arrivano dopo due minuti dall'ordinazione, probabilmente non sono state preparate al momento; se il cameriere toglie il piatto appena posata la forchetta, sollecitando l'ordine successivo, può risultare troppo incalzante e rovinare il piacere di godersi il cibo in compagnia, e non lasciare un bel ricordo della serata.


ristorante economico di qualità



Concludendo


Naturalmente tutti scegliamo il ristorante in cui cenare a seconda dei nostri gusti personali, ma per andare sul sicuro ed evitare una delusione possiamo considerare alcuni parametri per stabilire se il ristorante è davvero di qualità.