Vini piemontesi


Caratteristiche dei vini piemontesi e i migliori abbinamenti i cucina


Il Piemonte, terra ricca di sapori: tradizioni, storia e cultura gastronomica si intrecciano nell'arte vinicola, in quella che è considerata una delle regioni più capaci di produrre vini di particolare pregio.

Vasti vitigni si estendono sulle colline del Monferrato, dell'Astigiano e delle Langhe, e danno origine a vini raccomandati e protetti: soprattutto rossi vocati all'invecchiamento, come il Dolcetto d'Alba e il Barbera d'Asti, ma anche a bianchi ricchi di profumi e molto delicati, come il Langhe Doc Arneis, o il famoso Asti Spumante.

I vini piemontesi variano su una larga gamma di sapori, che derivano dai terreni argillosi e sabbiosi, dalla ventilazione e dalle escursioni termiche. Si accompagnano bene con ogni piatto piemontese e non solo, capaci di metterne in risalto gli aromi e i profumi. Al Ristorante Da Dino offriamo una vasta scelta di vini regionali, selezionati tra le più rinomate cantine piemontesi; ecco i nostri consigli sugli abbinamenti in cucina.

vini piemotesi

Rossi

Freisa di Chieri

Vino tradizionale coltivato sulla Collina Torinese, il Freisa è un vino giovane e vivace che ben si abbina con la cucina tipica piemontese. Di colore rosso rubino, ha un profumo fruttato e floreale con tonalità di lampone, viola, ciliegia. Il sapore è fresco e gradevolmente asciutto.

Ben si accompagna ai primi piatti della cucina piemontese, come risotti e tagliatelle, è ottimo con i salumi stagionati e con i fritti.


Ruchè di Castagnole Monferrato

Vino tipico della provincia di Asti, si presenta di colore rosso rubino non troppo carico e con leggeri riflessi violacei, che tendono all'arancione con l'invecchiamento. L'aroma è intenso e leggermente fruttato, il sapore armonico e amabile.

È un ottimo vino da formaggi saporiti e stagionati (Castelmagno, Grana Padano, Toma); è ottimo con i piatti tipici piemontesi come la bagna cauda e gli agnolotti, molto consigliato con i secondi di selvaggina.

vigneto di una nera


Barolo

Vino a Denominazione di Origine Controllata e Garantita, di colore rosso granato con riflessi aranciati, si distingue per l'aroma intenso e persistente, e il sapore elegante e di grande personalità. É un vino amato perché eccezionalmente complesso, con tonalità fruttate e floreali come viola e vaniglia bilanciate da punte speziate.

Il Barolo trova il giusto abbinamento con piatti carne quali arrosti, brasati, selvaggina; cibi tartufati; formaggi stagionati.


Bonarda

Nella zona dell'Oltrepò Pavese si produce questo vino con l'uva Bonarda: di colore rosso rubino intenso, ha un profumo fruttato con dei sentori di pepe nero. Il sapore è secco e amabile, molto equilibrato.

Il Bonarda è un vino a tutto pasto, risalta abbinato a torte salate, ravioli di carne, agnolotti, salumi, formaggi stagionati, arrosti e stufati.

bottiglie di vino rosso


Barbera D'Asti

Il Barbera è un vino asciutto e corposo, dalle tonalità tranquille ma che tendono a divenire più armoniose e piene con l'invecchiamento. Di colore rosso porpora, emana un profumo fruttato sulle note della prugna, della ciliegia matura e della mora.

É un vino adatto a tutto il pasto, il tipo vivace si sposa bene con primi piatti saporiti salumi; il tipo fermo è più adatto per le grigliate, gli stufati, gli arrosti e il pollame.


Barbera del Monferrato

Vino leggermente frizzante, di colore rosso rubino violaceo, ha un aroma fragrante e un sapore vivace, fresco, corposo ma vellutato.
È perfetto per accompagnare bolliti, grigliate miste, arrosti e cacciagione delicata. Piatti di salumi e pastasciutte.


Grignolino

Vino raffinato e asciutto, con un retrogusto lievemente amarognolo per la presenza dei tannini. Si pesenta di colore rosso rubino tenue, con un delicato profumo fruttato di sottobosco con sentori di pepe bianco.

Si accompagna bene agli antipasti all'italiana, a carni di anatra o magre e a torte di verdura, da provare con le fritture e il pesce.

vino rosso, vino bianco


Dolcetto delle Langhe

Vino dal colore rosso scuro con sfumature violacee e dal sapore fresco e secco, ha un profumo caratteristico sulle note di prugna, mora, frutti rossi, mandorla amara e spezie. Ha un retrogusto lievemente amarognolo e una modesta gradazione alcolica, che lo rendono un vino adatto a tutto pasto.

Da assaporare con i salumi e con primi piatti a base di pasta fresca, risotti, minestre e brodi di carne; si abbina bene anche a secondi gustosi come bolliti misti, frittate, formaggi, lumache.


Nebbiolo d'Alba

Vino rosso corposo, viene fatto invecchiare in gradi fusti di rovere ed assume un profumo intenso, di frutto maturo con note speziate di legno dolce. Il sapore è pieno e persistente, si adatta ad antipasti di affettati e formaggi; carni di manzo, maiale e pollo; e pur essendo molto saporito risulta un buon accompagnamento per primi piatti come i risotti, la pasta, le lasagne.
Il Nebbiolo d'Alba proviene da un vitigno a bacca nera, considerato uno tra quelli di maggior pregio, perché particolarmente adatto all'invecchiamento di altissima qualità.

vino bianco, uva

Bianchi

Gavi

Dal vitigno Cortese nasce il Gavi, vino elegante e delicato che merita la classificazione DOCG. Di colore paglierino con riflessi verdognoli, esala un profumo delicato, etereo, con note di fiori bianchi; al gusto è asciutto, pieno, armonico e fresco.

Va servito molto freddo ed è ottimo come aperitivo, si abbina egregiamente ad antipasti magri, a verdure saporite come i peperoni, al pesce ma anche a carni bianche come scaloppine di pollo, vitello tonnato, e alle fritture. Ottimo infine con un promo tipico della cucina piemontese, i tajarin al tartufo.


Roero Arneis

Vino bianco di color paglierino intenso, con riflessi leggermente ambrati. Ha un aroma delicato, fresco ed erbaceo, e nel sapore si rivela asciutto e gradevolmente amarognolo.

Il Roero Arneis si presta ad abbinamenti con cibi dai sapori importanti: formaggi stagionati, piatti a base di carne e pesce, particolarmente indicati quelli della cucina piemontese.

calici di vino


Pinot Grigio

Di colore giallo ramato, si contraddistingue per l'odore intenso e fruttato, molto gradevole; in bocca risulta secco o morbido, armonico ed equilibrato.

Ottimo come aperitivo, il Pinot Grigio può accompagnare un antipasto di affettati o formaggi; piatti a base di pesce come frutti di mare, insalate marine, risotti marini, baccalà mantecato; è adatto ad accompagnare primi piatti come pastasciutte delicate.


Chardonnay

Dal colore paglierino chiaro con dei riflessi verdolini, questo vino ha un profumo intenso con sentori floreali e speziati. Il sapore è secco ma morbido e vellutato, con un retrogusto amarognolo.

Si abbina perfettamente a buffet freddi, antipasti, primi piatti leggeri, secondi di carne bianca o pesce.


Blangé

Vino fresco, fragrante e fruttato. Di colore paglierino terso, profuma di iris, mela renetta, mandorla, pompelmo ed è ottimo come aperitivo, o per accompagnare piatti di pesce, di carne bianca, verdure al gratin e formaggi freschi.

spumante

Spumanti

Pinot Chardonnay del Ciabot farigliano

Dalle uve del Pinot e del Chardonnay nasce questo spumante estremamente versatile: armonico, vivace e fresco ha un profumo persistente sulle note di lievito e vaniglia. Il sapore è secco ed equilibrato, con un buon retrogusto vanigliato e speziato.

Perfetto come aperitivo, con antipasti di mare delicati, si accompagna bene a minestre di verdura e zuppe di legumi, risotti delicati, pesce al forno, crostacei, carni bianche alla griglia.

Approfondimenti


Le aziende vitivinicole del Piemonte: 


I vini piemontesi: